public speaking, parlare in pubblico, tenere alta l'attenzione del pubblico, carisma oratorio

Tenere alta l’attenzione di chi ascolta non è facile. Per parafrasare Platone, cominciare bene ha un’importanza chiave, se si vuole avere successo nell’arte oratoria. Nel nostro lavoro sottolineiamo spesso l’importanza della comunicazione aziendale. Chi deve parlare in pubblico, però, si trova spesso di fronte alla difficoltà di mantenere alta l’attenzione di chi ha di fronte. È importante, pertanto, riuscire a tenere un discorso in maniera appropriata, tenendo presente qualche accorgimento. L’attenzione del pubblico è al massimo livello nel corso dei primi minuti ed è destinata a calare inevitabilmente in maniera progressiva. Nei primi momenti di un discorso, pertanto, si gioca gran parte della capacità di far presa sul pubblico. Ecco a voi cinque semplici spunti di riflessione e consigli da applicare se anche voi volete migliorare le vostre abilità di public speaking e cominciare bene un discorso:

  1. Utilizzate una citazione. Proprio come abbiamo fatto anche noi, usare una citazione aiuta a riassumere messaggi incredibilmente significativi. Per quanto gli aforismi siano spesso inflazionati e di dubbia efficacia in molti contesti social, se ben utilizzati, hanno la capacità di conferire autorevolezza al vostro messaggio. Certamente, dovrà trattarsi di scegliere messaggi capaci di far riflettere e con buona capacità di sintesi. Si può ricorrere, qualora il contesto lo permetta, anche a messaggi divertenti o provocatori.
  2. Fate subito ricorso ad argomenti persuasivi. Se nei primi cinque secondi farete riferimento a studi e a dati scientifici piuttosto che all’ultima leggenda urbana, avrete buone probabilità che i vostri interlocutori decidano di mantenere alta l’attenzione piuttosto che spegnere il cervello.
  3. Storytelling: aprite il vostro discorso cercando di raccontare una storia. In questo modo aiuterete i vostri ascoltatori a rappresentarsi un’immagine che li aiuti a calarsi nell’argomento e li predisporrà ad acquisire le informazioni successive.
  4. Create condivisione: aprite un discorso con un’immagine che susciti empatia e permetta a chi vi ascolta di identificarsi con voi. Ciò farà permette di creare una base di affinità che predispone all’ascolto.
  5. Complimentatevi con l’interlocutore. Questo vecchio trucco può essere ancora utilizzato se si sta attenti a non scadere nell’ipocrisia e nella lusinga. In alcune occasioni speciali, se rivolgete un complimento sincero che dimostra apprezzamento, risulterete immediatamente più simpatici e, con voi, anche i vostri contenuti. Un esempio, abbastanza generico, potrebbe essere riferirsi al tempo che i vostri spettatori stanno dedicando a voi piuttosto che ad altre questioni personali o lavorative.